giovedì 13 dicembre 2012

Per il Luogo del Cuore FAI e mancata messa in sicurezza della strada
IN PRIMA PAGINA I GATTI DI SU PALLOSU
tutti gli articoli nel post

Fotonotizia in prima pagina per Su Pallosu e i suoi gatti sul quotidiano La Nuova Sardegna del 6 dicembre 2012.

Su Pallosu (borgata marina con meno di 10 residenti e  5 abitanti per tutto l'anno) torna in prima pagina sui giornali e in primissimo piano su tutte le tv, radio e siti internet grazie al FAI, Fondo Ambiente Italiano
Ma vogliamo cominciare questo post dicendo subito 1.737 volte GRAZIE !
Il FAI, Fondo Ambiente Italiano, per il Censimento Luoghi del Cuore 2012 infatti ha ricevuto per posta un totale di 922 firme cartacee, inviate da tutta Italia, che si vanno a sommare ai voti della classifica on line http://www.iluoghidelcuore.it/classifica  815 (dove siamo arrivati all'ottavo posto assoluto nazionale, primo delle aree marine e primo della Sardegna).
Il Totale dei voti on line più cartacei è dunque di 1.737.Millesettecentotrentasette italiani che hanno indicato "Spiaggia e colonia felina Su Pallosu" come proprio Luogo del Cuore tra diecimila candidature di tutta Italia.Si tratta di un risultato straordinario. Grazie a tutti gli amici che anche in continente hanno raccolto e inviato le firme cartacee. E ora attendiamo la classifica finale.
Dalla prima pagina del quotidiano La Nuova Sardegna del 6 dicembre 2012.
Tra gli altri firmatari segnaliamo:
 il sindaco di Riola Ivo Zoncu, il Direttore dell’Area Marina Sinis- Mal Di Ventre Lorenzo Mascia, il conduttore dell’emittente radiofonica nazionale Radio Capital Fabio Arboit, la dottoressa Monica Pais della Clinica Veterinaria Duemari di Oristano.
Prima pagina edizione Oristano L'Unione Sarda 6 dicembre 2012

Il censimento nazionale promosso dal FAI (FONDO AMBIENTALE ITALIANO  chiedeva ai cittadini di indicare i luoghi che sentono particolarmente cari e importanti e che vorrebbero fossero ricordati e conservati intatti per le generazioni future. L’appello è volto alla difesa di tesori piccoli e grandi, più o meno noti, che occupano un posto speciale nella vita di chi li ha a cuore.
Quotidiano L'Unione Sarda del 6 dicembre 2012 (Titolo e Foto).

Il progetto ha l’obiettivo di coinvolgere concretamente tutta la popolazione, di qualsiasi età e nazionalità, e di contribuire alla sensibilizzazione sul valore del nostro patrimonio artistico, monumentale e naturalistico.
 Quotidiano L'Unione Sarda del 6 dicembre 2012 ( testo articolo).

Attraverso il Censimento il FAI sollecita le Istituzioni locali e nazionali competenti affinché riconoscano il vivo interesse dei cittadini nei confronti delle bellezze del Paese e mettano a disposizione le forze necessarie per salvaguardarle così da rendere possibile il recupero di uno o più beni votati.
   L'inziativa si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con il Patrocinio del Ministero degli Affari Esteri.

L'articolo a pag.6 edizione regionale del quotidiano La Nuova Sardegna del 6 dicembre 2012.Per leggere il testo ingrandito cliccare sopra.

L'Unione Sarda 12 dicembre 2012
Prima pagina edizione Oristano 12 dicembre 2012 L'Unione Sarda.

Da Radio Cuore Informazione, giornale radio 11 dicembre 2012.

sabato 1 dicembre 2012

Situazione attuale e sintesi attività svolta
I 53 GATTI DI SU PALLOSU AI RAGGI X
censimento, sterilizzazioni, operazioni, ricoveri,
affidi, denunce per abbandono...

Andrea Atzori, gattaro di Su Pallosu.

Tutti i numeri dei gatti di Su Pallosu: sterilizzazioni, operazioni ecc.In questo post facciamo il quadro della situazione e una sintesi della nostra attività di gattari. Erroneamente molti pensano che qui a Su Pallosu sia tutto rose e fiori, ma non è esattamente così.
Irina Albu, gattara di Su Pallosu
Ogni giorno il nostro impegno è gravoso.I gatti sono seguiti minuto per minuto e noi facciamo di tutto perché tutti possano vivere al meglio.Seguire una colonia di oltre 50 gatti-ognuno con le sue esigenze- è complesso.Certo è così per tutte le colonie feline del mondo e noi non siamo diversi dagli altri.Le difficoltà non mancano e le cose da fare ogni giorno sono tantissime.
Ricordiamo, ad esempio, che per ogni visita medica percorriamo complessivamente 52 chilometri, la Clinica Veterinaria si trova infatti ad Oristano.
Al Censimento all’ 1 dicembre  2012,  sono 53  i gatti della Colonia di Su Pallosu, seguiti dalla Clinica Veterinaria Duemari di Oristano, Direttore Sanitario Paolo Briguglio.

Di ogni gatto abbiamo la documentazione fotografica dei gatti, uno per uno, nome per nome,   con relativa scheda sanitaria.  

31 FEMMINE     22 MASCHI

Totale sterilizzati: 38  
32 femmine e 6 maschi * (compresi  due deceduti per investimento pirati)

ADULTI TOTALE   49
Totale femmine 28
Totale maschi 21


FEMMINE 28 
 Agata, Nerina, Pinocchia, Viola,
 Tipitipi, Papsi,Chicco, Perlarita,
Carluzzu, Bagna,Nuzza, Veveritza,Flincky,
Liliac, Ciro, Bumbazza, Mimosa,Trilulilu,
Tizzy, Manson, Aziza, Fiffina, Cieco,
Bionda, Zeeva, Muchinina, Miki, Muchina.


MASCHI 21  
Pupici, Piciulinpiciulin, Oscare, Pufu, Bombolo,
Ciuffo,Mucipuci, Piciulon, Geppetto, Occhione,
 Sonny,Tommy,Gulliver, Brambi,Lello,
Jimmy Barba, Paul, Cicciobello, Dentone, Tinozzo,
 Rollo.


GIOVANI Adottabili In stallo 4
 (Abbandonati illegalmente da giugno 2012)


3 FEMMINE    1 MASCHIO
 Eja  femmina
Civetta femmina
Guido  maschio
Frida  femmina



ADULTI AUTOCTONI 27
ADULTI NON AUTOCTONI  22
GIOVANI NON AUTOCTONI 4


2) ATTIVITA’ SVOLTA

Dall’estate del 2006 I gatti  son seguiti 24 ore su 24.Pressoché ogni  giorno, portiamo i felini per ogni necessità alla Clinica Veterinaria Duemari di Oristano.

 Attività principali:
-Sterilizzazioni (femmine con priorità, ma anche maschi) 38 complessivamente.
La sterilizzazione è stata progressiva, a gruppi, con priorità per le femmine, a gruppi, completata  quella degli autoctoni si è proceduto anche con la categoria abbandoni (di cui parleremo specificatamente).Oggi con orgoglio possiamo dire che tutte le gatte della colonia sono state realizzate. Son state sterilizzate inoltre anche tutte le gatte abbandonate presenti tranne  Lilli.

Vaccinazioni
 Nell’autunno scorso(2011). la Clinica Veterinaria Duemari di Oristano ha provveduto ad effettuare un’apposita campagna FEL e CRP (trivalente).

 Urgenze sabato sera e domenica anche notte
5 (struvite)

Degenze in clinica e a casa: 
 diverse decine anche prolungate per settimane (panleucopenia).

Operazioni chirurgiche eseguite :
3 (denti per stomatite, Dentone orecchie per tumore Miki, Tumorel…),

Visite ambulatoriali:
 centinaia
 ( analisi emocromo, feci, test giarda, fiv, fel), esami (ecografie), rinotracheiti, …

Attività periodica di sverminazioni 
(2 volte l’anno)
Posa di antiparassitari (1 volta ogni due mesi) antizecche e antipulci.
Le medicine somministrate quotidianamente a Bumbazza.

Cure particolari:
1 gatto autoctono con insufficienza renale cronica congenita (Bumbazza).
fluidi e cure giornaliere, alimentazione specializzata.

Acquisto medicinali:

La voce di spesa principale è quella degli antibiotici Sinulox, Stomorgil; ma  anche Ringer, Integratori,  frontline, drontal, Stien ecc.

Tutte  le spese sanitarie  sono regolarmente fatturate, scontrinate e pagate.   

Alimentazione
2 Pasti regolari quotidiani per tutti sono garantiti. Ogni singolo giorno vengono consumate 5 scatolette di carne e 2 buste di croccanti. Mattina: secco. Sera: umido (croccatini a bagno per 45 minuti mischiati con la carne delle scatolette). Ogni tanto viene preparata anche la spaghettata.
Per l’alimentazione una mano è data dai visitatori che volontariamente portano alimenti.


Tutta l’attività svolta qui ricordata- lo vogliamo sottolineare - è  interamente a carico privato, con autofinanziamento, donazioni degli Amici dei Gatti di Su Pallosu  e con la piccola Associazione Culturale Amici di Su Pallosu.

Nessun ente pubblico ha mai dato una sola busta di croccantini o 1 solo euro.
5 cuccioli sono stati abbandonati alle 6 del mattino del 21 giugno scorso sul marciapiede di Su Pallosu dentro questa scatola sigillata. L'abbandonante è sottoposto a procedimento giudiziario rischia la condanna ad un anno di carcere e 10.000 euro di multa.

ABBANDONI

Premessa:  la colonia non è gattile.

-TOTALE 50 ABBANDONI ILLEGALI IN TRE ANNI
- molti di questi sono stati curati, ricoverati, altissimo tasso di mortalità; rappresentano un rischio (oltre che per se stessi) per l'intera colonia, data la loro provenienza ignota e il loro sconosciuto stato di salute;

 -3 DENUNCE  ALLE AUTORITA’COMPETENTI CON PROCEDIMENTI GIUDIZIARI IN CORSO (IN FLAGRANZA DI REATO)

-1 caso abbiamo richiesto preventivamente la costruzione di parte civile

-Ronde anche notturne periodiche contro gli abbandoni

 Gatti dati in affidamento diretto in tutta Italia
 provenienti da abbandoni (dal 2009) : 
numero 14

Con modulo standard (obbligo di sterilizzazione per femmine, possibilità di controlli ecc).

-Lola Donigala
-Gaia ad Oristano ;
-Micra a Roma;
-Rares a Paulilatino.
-1 e 2 ad Oristano;
-Stanley a Oristano;
-Poveraccio a  Torino;
-4  abbandonati in scatola chiusa
(genova, tempio, santa giusta, cagliari)
-Flavio e Gazzetta (Nuraxinieddu)


Associazione Culturale Amici di Su Pallosu 

giovedì 22 novembre 2012

E' in edicola in tutta Italia, da non perdere
SU FOCUS WILD UNA PAGINA INTERA
PER I GATTI DI SU PALLOSU
la colonia felina su una prestigiosa rivista nazionale
ecco anche il servizio andato in onda su Canale 5



Su Focus Wild, rivista nazionale, Mondadori, 100.000 copie di tiratura c'è questo mese un Articolo di una pagina intera dedicato alla colonia felina di Su Pallosu, dove i gatti scendono in spiaggia, pag. 25 n. 17, Dicembre 2012.
Da non perdere.Compratelo subito nella vostra edicola di fiducia.Tre splendide foto accompagnano il servizio.Una nuova promozione turistica per l'intera Sardegna e per Su Pallosu. 


Da Canale 5, servizio speciale sull'osceno tentativo di trasferire la colonia felina di Su Pallosu.Il servizio è andato in onda il 7 ottobre 2012, nel Tg tutto dedicato agli animali, L'Arca di Noè.Nel corso del servizio in collegamento da Su Pallosu il Presidente dell'Associazione Culturale Amici di Su Pallosu, Andrea Atzori.

domenica 18 novembre 2012

Firma anche il sindaco di Riola Ivo Zoncu
COLONIA FELINA SU PALLOSU NEI TOP TEN D'ITALIA
festa e canti durante la raccolta firma per il Censimento del FAI
sui "Luoghi del Cuore"


Nel video sopra la raccolta firme, la festa e i canti per Su Pallosu Luogo del Cuore a Riola.

  17 novembre 2012: Rassegna Gastronomica "Sapori Antichi" a Riola organizzata dalla Proloco del paese.
 Diverse centinaia le firme raccolte per Su Pallosu Luogo del Cuore durante la manifestazione grazie alla presenza dell'Associazione Culturale Amici di Su Pallosu-gestore della colonia felina  e grande festa anche con canti.Tra le firme raccolte  anche quella del sindaco del paese Ivo Zoncu.
Il Sindaco di Riola Ivo Zoncu firma sui moduli del FAI per Su Pallosu Luogo del Cuore.

Su Pallosu-lo ricordiamo- è storicamente da sempre la spiaggia dei riolesi (pur appartenendo amministrativamente al territorio che fa capo al comune di San Vero Milis).Anche durante l'esistenza del villaggio di capanne gli abitanti di riola erano tra i più numerosi di tutte le altre comunità locali.
Potete vedere in tempo reale la classifica del Luoghi del Cuore -iniziativa nazionale del FAI, cliccando a questo link.
Al momento on line la nostra candidatura ha raccolto più di 700 voti un risultato straordinario che ci ha fatto balzare al nono posto assoluto nazionale su quasi 10.000 (diecimila candidature nazionali), primo della categoria Aree Marine e primo della Regione Sardegna.Ai voti on line andranno poi sommati quelli cartacei.Si può firmare sino al 30 novembre sia on line  cliccando su questo link o sui moduli cartacei contattando per email la nostra Associazione amicisupallosu@libero.it

Il tavolino espositivo dell'Associazione Culturale Amici di Su Pallosu durante la serata della Rassegna Gastronomica Sapori Antichi organizzata dalla Pro Loco di Riola. Nella foto la gattara di Su Pallosu segretaria dell'Associazione Irina Albu.
Il manifesto ufficiale utilizzato per la raccolta firme di Riola.
Sul sito nazionale del FAI è possibile leggere un articolo dedicato a Su Pallosu a questo link. eccolo:Su Pallosu Luogo del Cuore della Sardegna

mercoledì 7 novembre 2012

"No allo spostamento arbitrario della colonia"
ANCHE L'OIPA CON I GATTI DI SU PALLOSU
intervento dell'Organizzazione Internazionale Protezione Animali
affiliata al dipartimento della pubblica informazione dell'ONU

Il logo dell'OIPA, Organizzazione Internazionale Protezione Animali intervenuta duramente sul caso della Colonia Felina Su Pallosu contro l'amministrazione comunale di San Vero Milis.
Anche l'OIPA si schiera in difesa della Colonia Felina di Su Pallosu.
L' OIPA è l' Organizzazione Internazionale Protezione Animali, una Ong affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione dell’ONU, Associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente (DM del 1/8/2007 pubblicato sulla G.U. n. 196 del 24/8/2007). 
Il suo sito Internet  Sito internet OIPA dedica enorme spazio al caso Su Pallosu.
Dal sito Internet dell'OIPA.
Lungo il rapporto, corredato anche da numerose foto presente nel sito qui on line dell'OIPA sul pericolo che stanno correndo i  gatti marini.Lo riportiamo qui integralmente.
I GATTI DI “SU PALLOSU” SONO IN PERICOLO:
 UNA DELLE COLONIE FELINE PIÙ CELEBRI AL MONDO È MINACCIATA

Gatti che passeggiano serenamente sulla spiaggia, giocando con le onde del mare o saltando fra gli scogli tra un tramonto e l’altro: scene che per molti di noi hanno dell’incredibile vista l’avversione che per natura i felini nutrono per l’acqua. 

Eppure, questo curioso e insolito spettacolo rientra nella normale quotidianità per gli abitanti di Su Pallosu, il più piccolo borgo marinaio d’Italia, in provincia di Oristano, divenuto famoso in tutto il mondo proprio per la colonia felina che, unica nel suo genere, vi abita da più di cento anni. 

I 58 gatti che la popolano hanno non solo la fortuna di godere delle splendide acque cristalline che circondano un sito di interesse archeologico, ma possono anche farsi vanto di una lunga tradizione: la colonia di Su Pallosu, infatti, è una delle più longeve d’Italia, la sua esistenza è documentata fin dal 1947, quando Vincenzo Meli ed altri pescatori si presero cura dei gatti presenti nel piccolo villaggio già a partire dal 1920, anno in cui nacque la tonnara di Su Pallosu. 
Quando non sono in spiaggia, i gatti vagano liberamente in una vasta area che comprende zone collinari, umide e rocciose, nonché giardini, strade asfaltate e case private. 
http://gattisupallosu.blogspot.it/ 
Vista la sua peculiarità la colonia felina di Su Pallosu è divenuta famosa a livello internazionale e milioni di visitatori accorrono curiosi da tutto il mondo per immortalare i gatti “marini”, diventati oramai una delle attrazioni turistiche principali del piccolo borgo. Balzati agli onori della cronaca grazie a numerosi articoli di stampa e servizi televisivi (TG3, TG5, Geo&Geo, Discovery Channel - Animal Planet), i felini di Su Pallosu  vantano più di 7.000 amici nella loro pagina facebook. http://www.facebook.com/#!/amicisupallosu?fref=ts 

Gestita dall’associazione di volontariato “Amici di Su Pallosu”, la celebre colonia è accudita e nutrita dal 2007 da Andrea Atzori, Irina Albu e da alcuni volontari che, in collaborazione con la Clinica Veterinaria Duemari di Oristano, hanno provveduto alle spese di sterilizzazione di 38 gatte autoctone (e di buona parte delle gatte abbandonate illegalmente nei pressi della colonia), senza alcun supporto pubblico. 
Il Comune e l’Asl, infatti, cui per legge spettano tutti i costi di sterilizzazione delle colonie feline segnalate, non hanno mai fornito alcun finanziamento. Più volte interpellati e richiamati agli obblighi di legge dai responsabili della colonia, il sindaco e l’ASL di San Vero Milis, comune cui fa capo la frazione di Su Pallosu, non hanno mai riconosciuto e censito la colonia, né hanno provveduto alla sterilizzazione dei felini, così come prevede la Legge nazionale sul randagismo 281/91 e la Legge regionale della Sardegna n. 21/94. 
E’ rimasta inapplicata anche la delibera della Provincia approvata il 23 giugno 2011, con la quale venivano accolte le richieste avanzate da Andrea Atzori e da altri residenti del borgo al fine di garantire la sicurezza sulla strada provinciale che da Oristano porta a Su Pallosu. La delibera prevedeva la collocazione di apposti dissuasori di velocità e di cartellonistica indicante la presenza della colonia; a causa di questa inosservanza, tre esemplari della colonia sono deceduti investiti da auto che correvano ad alta velocità. 
E, come se non bastasse, la delibera è stata sospesa per una motivazione che appare ancora poco chiara: l’amministrazione comunale di San Vero Milis ha dichiarato di voler trasferire alcuni esemplari della colonia in altre aree attrezzate presenti in diverse borgate marine, adducendo come scusa dei “lamentati problemi di natura igienico-sanitaria” che “potrebbero determinare un pregiudizio rispetto all’attività balneare e turistica della zona interessata dalla colonia felina”, problemi che, tuttavia, non sono stati ancora verificati e, quindi, sono ancora da dimostrare. 

Invitiamo tutti voi a scrivere una lettera di protesta alle Autorità competenti affinché la colonia felina di Su Pallosu venga tutelata e salvaguardata così come prevede la legge.

Seconda pagina on line dell'OIPA con la lettera di protesta da inviare alle autorità per salvare la colonia felina di Su Pallosu.
L'autorevole OIPA ha predisposto anche un testo    un appello che trovate cliccando qui da inviare alle autorità competenti per salvare la colonia felina sita nel comune di San Vero Milis in Sardegna.
Gentili Signori,
 con la presente chiediamo che la colonia felina di Su Pallosu, mai riconosciuta e censita dal Comune e dall’ASL e ora minacciata da uno spostamento arbitrario, sia tutelata e salvaguardata così come prevede la legge. Ricordiamo che colonie feline, censite e non, sono protette dalla legge regionale n. 21/94 che, all’art. 14, dedicato alla protezione dei gatti in libertà, prevede: “La Regione promuove la tutela dei gatti che vivono in stato di libertà. E’ vietato a chiunque maltrattarli e spostarli dal loro habitat. I gatti che vivono in libertà devono essere sterilizzati dall’Unità sanitaria locale di competenza e rimmessi nel loro gruppo.” Visto il momento di grave crisi economica che interessa l’Italia intera, riteniamo che il Comune di San Vero Milis, lungi dal vedere la presenza dei felini come una minaccia di natura “igienico sanitaria”, dovrebbe considerare la colonia di Su Pallosu un’importante risorsa turistica e culturale, così come dimostrano i numerosissimi visitatori che, incuriositi da quella che è divenuta la principale attrazione turistica del paese, contribuiscono a sostenere una forma di turismo sostenibile, che va ad incrementare anche i proventi del Comune.

L'OIPA è la seconda autorevole organizzazione internazionale che interviene sulla proposta di deportazione dei gatti di Su Pallosu (vedi articolo qua sotto). Nei mesi scorsi infatti era intervenuto chiaramente anche il WWF.
Il WWF Italia-lo ricordiamo- è la maggiore associazione ambientalista italiana, e fa parte del WWF (World Wild Found for Nature), la più grande organizzazione mondiale dedicata alla conservazione della natura.
Articolo dal quotidiano L'Unione Sarda del 22 settembre 2012.
Il WWF era intervenuto sia a livello regionale che locale.
Dalla pagina Facebook del WWF di Oristano, foto da Su Pallosu e la scritta "Dalla parte dei gatti di Su Pallosu".







domenica 4 novembre 2012

Folta partecipazione alla Festa degli Animali
DALLA COLONIA FELINA PARTE UN FORTE MESSAGGIO DI LIBERTA'
video e immagini della liberazione di due Caretta caretta a Su Pallosu



Un forte messaggio di libertà è partito sabato da Su Pallosu. La festa per la liberazione di due Caretta caretta, tartarughe di mare, ritrovate a Pula e Villasimius ferite e poi curate dalla Clinica Veterinaria Duemari di Oristano insieme al CRes, Centro Recupero del Sinis, è stata una grande emozione per tutti i numerosi partecipanti.(Qui sopra potete vedere il video realizzato dalla nostra Associazione).La Colonia felina di Su Pallosu è stata pacificamente invasa dai tanti amanti degli animali, giovani e meno giovani, che hanno voluto assistere con i loro occhi al ritorno al mare per i due animali.L'iniziativa è stata anche mandata in onda in diretta sul web da Illa Tv.
 Ingresso della Colonia Felina di Su Pallosu durante l'arrivo delle due caretta caretta, mentre stanno per essere scaricate dal mezzo dell'Area Marina Protetta del Sinis-Mal di Ventre.
Durante la manifestazione sono state raccolte numerosissime Firme per la partecipazione della Spiaggia e Colonia Felina Su Pallosu al Censimento del FAI, Fondo Ambiente Italia, sui Luoghi del Cuore 2012.Tra coloro che hanno apposto la loro firma anche il Direttore dell'Area Marina Protetta Sinis Mal Di Ventre, Lorenzo Mascia.
L'arrivo di una delle Caretta Caretta alla Colonia Felina di Su Pallosu.

La spiaggia dei Gatti di Su Pallosu poco prima della liberazione delle tartarughe di mare.

 Uno dei due banchetti allestiti presso la Colonia Felina, durante l'iniziativa per la raccolta di firme per Censimento del FAI "Luoghi del Cuore" .
Tartarughe e gatti: un messaggio di libertà e diritti animali partito dalla Colonia Felina di Su Pallosu.



 Animali uniti in difesa del loro diritto a permanere nel loro habitat naturale.
Il censimento del FAI "Luoghi del Cuore" è aperto alla partecipazione anche dei minorenni e ieri anche tanti bambini hanno firmato per Su Pallosu luogo del cuore.

venerdì 2 novembre 2012

Ultim'ora
DOMANI A SU PALLOSU LIBERATE DUE TARTARUGHE CARETTA
appuntamento della festa ore 11
evento in diretta su ILLA TV


 Saranno liberati due esemplari di Tartaruga, Caretta Caretta, Maschio e Femmina, presso la Colonia Felina Di Su Pallosu, dove i gatti scendono in spiaggia.Sarà una festa di libertà e degli Animali che hanno diritto di rimanere sempre nel loro habitat naturale. Appuntamento domani sabato 3 novembre alle 11 quando saranno liberati due esemplari di Tartaruga, Caretta Caretta, Maschio, presso la Colonia Felina Di Su Pallosu (Sardegna-comune di San Vero Milis), dove i gatti scendono in spiaggia.
 L’evento, già programmato era stato rinviato causa maltempo.
 Sarà una festa di libertà e degli Animali che hanno diritto di rimanere sempre nel loro habitat naturale. 
Le tartarughe sono state battezzate dalla Clinica Veterinaria Duemari di Oristano Fortunello e Eleonora, una coppietta...
 L'evento è organizzato da: 
Associazione Culturale Amici Di Su Pallosu, Clinica Veterinaria Duemari di Oristano. In collaborazione con: CRES, Corpo Forestale Sardegna.
 La liberazione della tartaruga sarà trasmessa in diretta web sul portale di ILLA TV 

 Tutti gli amici degli animali, sono invitati a partecipare all'evento.

Sarà una grande festa che coinvolgerà anche i 58 gatti della 
Colonia Felina di Su Pallosu (minacciati di trasferimento dalla locale amministrazione; puoi firmare qui la petizione per salvare la Colonia http://www.causes.com/actions/1690487).L'evento è organizzato da: Associazione Culturale Amici Di Su Pallosu, Clinica Veterinaria Duemari di Oristano.In collaborazione con: CRES Centro di Recupero del Sinis delle tartarughe marine e dei cetacei, Corpo Forestale Sardegna.
Nel corso dell'iniziativa sarà possibile firmare per la candidatura di Su Pallosu nel Censimento del FAI Luoghi del Cuore 2012.

mercoledì 31 ottobre 2012

Luoghi del Cuore FAI/Colonia Felina ai vertici nazionali
DICIOTTESIMO POSTO IN ITALIA PER I GATTI DI SU PALLOSU
popolarità anche in Giappone dopo
la messa in onda del documentario di Animal Planet


  Nel video una sintesi del documentario andato in onda in Giappone, su Animal Planet, dedicato alla Colonia Felina di Su Pallosu.

Diciottesimo posto assoluto nazionale, con 308 voti al 31 ottobre, su 9.349 candidature di tutta Italia.La Colonia Felina di Su Pallosu è balzata ai primissimi posti del Censimento Nazionale del FAI, Fondo Ambiente Italiano "Luoghi del Cuore".Primo posto assoluto per la Sardegna e 18esima posizione nazionale su appunto oltre 9.000 candidature.Un risultato davvero incredibile.
Si può votare sino al 30 novembre sia on line che su carta, per chi non ha pc e connessione internet.
Dal quotidiano La Nuova Sardegna del 31 ottobre 2012.Il dato riportato non era aggiornato.Mentre scriviamo la colonia è nei TOP 20, al 18esimo posto nazionale.Le votazioni sono aperte ancora per 30 giorni sino al 30 novembre
Ricordiamo che on line si può votare direttamente a questo sito SU PALLOSU LUOGO DEL CUORE 
L'Associazione Amici di Su Pallosu è mobilitata sino al 30 novembre nella raccolta di firme.Chiunque lo desideri può firmare direttamente alla Colonia di Su Pallosu, presso la Marina di San Vero Milis e collaborare direttamente  alla raccolta di sottoscrizione che saranno poi inviate direttamente al FAI. 
Chi fosse interessato può richiedere anche alla nostra email amicisupallosu@libero.it il modulo ufficiale del FAI per raccogliere le firme cartacee. 




venerdì 26 ottobre 2012

Nel Censimento del FAI la spiaggia dei gatti marini
al primo posto dei luoghi dell'isola
LA COLONIA FELINA DI SU PALLOSU
LUOGO DEL CUORE DELLA SARDEGNA
i felini di San Vero battono La Maddalena, Caprera e Cala Luna !

Scegli anche tu la Colonia Felina di Su Pallosu e il suo sito archeologico nuragico come Luogo del Cuore 2012.
La Colonia Felina di Su Pallosu (dove i gatti scendono in spiaggia) e il suo sito archeologico nuragico sono il primo  Luogo del Cuore 2012, per la Regione Sardegna, nel censimento dei luoghi italiani più amati nel mondo indetto dal FAI, Fondo Ambientale Italiano.Un risultato incredibile e davvero lunsinghiero per Su Pallosu che batte per numero di voti espressi in rete siti altrettanto amati e splendidi come La Maddalena, l'Isola di Caprera, Nostra Signora di Bonaria di Osili e la spiaggia di Cala Luna.
La Classifica Aggiornata alle 16.58 del 26 ottobre 2012.

LUOGHI DEL CUORE 2012 è il 6° censimento dei luoghi italiani più amati al mondo.La Home Page di Luoghi del Cuore
"Il mondo ha sempre scelto l'Italia come luogo del cuore.E tu? Vota il luogo italiano che più ami. Insieme lo proteggeremo."Questo lo Slogan del FAI che accompagna l'iniziativa.Chi non ha votato può ancora farlo sino al 30 novembre 2012: questo link si vota per la Colonia Felina di Su Pallosu e il suo sito archeologico nuragico
Dalla Home Page del FAI  I Luoghi del cuore

Dar voce alle segnalazioni dei beni più amati in Italia per assicurarne un futuro è lo scopo de “I Luoghi del Cuore”, il censimento nazionale promosso dal FAI (FONDO AMBIENTALE ITALIANO)  in collaborazione con Intesa Sanpaolo, che chiede ai cittadini di indicare i luoghi che sentono particolarmente cari e importanti e che vorrebbero fossero ricordati e conservati intatti per le generazioni future. L’appello è volto alla difesa di tesori piccoli e grandi, più o meno noti, che occupano un posto speciale nella vita di chi li ha a cuore.
Il progetto ha l’obiettivo di coinvolgere concretamente tutta la popolazione, di qualsiasi età e nazionalità, e di contribuire alla sensibilizzazione sul valore del nostro patrimonio artistico, monumentale e naturalistico; 
Attraverso il Censimento il FAI sollecita le Istituzioni locali e nazionali competenti affinché riconoscano il vivo interesse dei cittadini nei confronti delle bellezze del Paese e mettano a disposizione le forze necessarie per salvaguardarle così da rendere possibile il recupero di uno o più beni votati.
 Se la prima edizione, lanciata nel 2003, era già stata un grande successo, ricevendo 24.200 segnalazioni, l’edizione successiva ha avuto una crescita decisamente superiore alle aspettative con ben 92.468 segnalazioni giunte nel 2004. Per poter assicurare un’adeguata valutazione e valorizzazione di tali segnalazioni, sono stati introdotti censimenti a cadenza biennale con un tema diverso per ogni edizione. L’idea si è dimostrata efficace: il terzo censimento del 2006, dedicato ai Luoghi di Natura, ha ottenuto ben 120.960 voti e nel 2008, sono pervenute 115.138 segnalazioni per chiedere di cancellare ciò che deturpa i luoghi più amati dagli italiani. Nel 2010 il FAI, a 150 anni dall’unità d’Italia realizzata da Garibaldi, ha chiesto agli italiani di votare l’Italia del loro cuore. La risposta è stata clamorosa: 464.649 segnalazioni ricevute, un risultato straordinario che riconferma l’importanza del censimento. Nel 2012 torna il Censimento i Luoghi del Cuore e quest’anno l’obiettivo è quello di rendere potenzialmente internazionale l’iniziativa chiedendo a tutto il Mondo di partecipare e di segnalare il proprio Luogo italiano del Cuore. L'inziativa si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con il Patrocinio del Ministero degli Affari Esteri.
Il dato attualmente non riguarda la classifica finale del censimento 2012, ma è provvisorio poiché relativo alle sole segnalazioni giunte attraverso il web: una classifica in tempo reale delle preferenze della rete. Pertanto il dato potrebbe cambiare al termine del censimento, quando verranno conteggiate anche le segnalazioni cartacee.Sul sito dei luoghi del cuore possono essere scaricati i moduli per la raccolta di firme cartacea a sostegno della candidatura di Su Pallosu in maniera da far votare anche chi non ha accesso ad Internet.
Alcuni degli straordinari ritrovamenti archeologici di Su Pallosu.

lunedì 22 ottobre 2012

Turisti dal Sol Levante in Italia per vedere i gatti marini
GIAPPONESI A SU PALLOSU
una visita speciale ai felini sardi

Dal Giappone a Su Pallosu, appositamente per la Colonia Felina dei Gatti Marini.
Hanno visto il documentario di Animal Planet (network televisivo internazionale dedicato agli animali) e sono venuti a Su Pallosu. Due turisti giapponesi questo pomeriggio sono venuti appositamente a visitare la colonia felina dei gatti marini.Nonostante la giornata grigia, a tratti piovosa erano entusiasti di vedere la colonia felina di Su Pallosu.
All'ingresso della colonia.
Una popolarità internazionale crescente per la colonia sarda, conosciuta non solo in Europa, ma anche in Giappone.
Sulla spiaggia dei gatti.

Il momento della firma nel registro dei visitatori della Colonia Felina sarda.

La Colonia di Su Pallosu è gestita-senza alcun aiuto pubblico- da anni dall'Associazione Culturale Amici di Su Pallosu e i 58 gatti son seguiti uno per uno, 24 ore su 24, attraverso la collaborazione della Clinica Veterinaria Duemari di Oristano.Ben 38 le sterilizzazioni eseguite sino al 24 ottobre 2012.

sabato 20 ottobre 2012

Mobilitazione crescente in difesa dei gatti di Su Pallosu
IN QUATTROMILA CONTRO LA DEPORTAZIONE DEI GATTI
isolata l'amministrazione comunale di San Vero

La straordinaria mobilitazione per salvare la colonia dalla folle proposta di deportazione.Su cause.com raccolta con la petizione in lingua italiana oltre 4.000 (quattro mila) firme.
La mobilitazione straordinaria per salvare la Colonia felina di Su Pallosu sta raggiungendo risultati straordinari.Complessivamente le tre petizioni attivate on line (in lingua italiana,  inglese , francese    hanno superato la bellezza di 6.000 (sei mila firme).Ricordiamo il link dove si può lasciare la propria firma contro la deportazione dei gatti mariniPetizione in italiano .Ed è proprio questo il sito che ha raccolto il maggior numero di sottoscrizioni: ben oltre 4.400.Chiunque può sottoscrivere ancora la petizione.Dopo la scoperta casuale dell'attività sottoranea in corso da parte dell'amministrazione comunale di San Vero la voce degli amici dei gatti di Su Pallosu si fa sentire nello stesso paese e in tutta Italia.
Ma ricordiamo i principali atti di questa vera e propria guerra segreta intrapresa dal sindaco di San Vero Milis e della sua giunta contro i gatti della colonia felina di Su Pallosu. Si tratta di lettere e comunicazioni che non sono mai state inviate alla nostra Associazione che pure era stata direttamente incontrata dal sindaco e dalla sua giunta nel settembre del 2010.Mai alcun provvedimento o lamentela è stata mai notificata.
2011:
-in data 27 gennaio 2011 il sindaco ha inoltrato richiesta, riservata e con carattere di urgenza, di accertamenti ai Vigili Urbani in merito a "eventuali questioni igienico-sanitario e di regolarità della gestione in località Su Pallosu (nota come colonia felina)" e da svolgersi entro il 2 agosto 2011. I Vigili non esaudirono tale richiesta poiché priva di motivazione e pertanto vennero sanzionati con procedimento disciplinare;

2012
-il 18 gennaio il Sindaco di San Vero Milis chiede formalmente di sospendere l’installazione della segnaletica già approvata dal Consiglio Provinciale “in quanto potrebbero insistere problemi igienico-sanitari";
-il 26 luglio il sindaco comunica alla Provincia che per Su Pallosu “sono in corso accertamenti per appurare eventualmente problematiche igienico-sanitarie” e scrive anche che “Sembra, comunque, rilevante il fatto che questa Amministrazione si stia dotando di spazi appositi per ospitare animali anche in prossimità delle borgate marine, per cui, con buona probabilità, anche i gatti presenti nella borgata marina di Su Pallosu, se non di proprietà, potranno con le dovute precauzioni trovare ospitalità dell’area già individuata nell’adottando piano urbanistico dei litorali”..
 E i visitatori intanto continuano ad arrivare a Su Pallosu e ad esprimere la loro solidarietà all'Associazione Culturale Amici di Su Pallosu e la loro incredulità per l'azione politica dell'amministrazione comunale in carica.
 Nella foto Emanuela Guerra di Milano in visita alla Colonia di Su Pallosu.
E domenica 21 ottobre gradita visita di solidarietà e sostegno a Su Pallosu della Scuola Nordic Fitness di Cagliari.Eccoli nella foto ricordo all'ingresso della Colonia Felina.Tutti uniti contro la deportazione dei gatti !
 Grazie alla Scuola Nordic Fitness Cagliari ieri in visita a Su Pallosu !
  

mercoledì 17 ottobre 2012

Contrordine: smonta e rimonta, smonta e rimonta...
A SU PALLOSU IL LIMITE DEI 30 ORARI DURA SETTE GIORNI
il comico balletto dei cartelli tra comune e Provincia
che penalizza ancora una volta la sicurezza di persone e animali

Su Pallosu, stessa strada e limite che va e viene.Un vero e proprio balletto.In 7 giorni il cartello del limite di velocità è stato cambiato due volte.
A  Su Pallosu la sicurezza è diventata un terno al lotto. Perchè ? 
Semplice: il 5 aprile scorso, anno 2012, la Provincia  aveva installato per la prima volta un limite di velocità, era quello dei 50 orari. Sette Giorni fa il 10 ottobre  limite è stato abbassato a 30 Km orari, ma questa mattina, 17 ottobre, nuova  colpo di scena. E' ricomparso il vecchio limite dei 50 orari.50-30-50.Questo il terno (o meglio ambo ) che si potrebbe giocare.Dove ? Sulla ruota ovviamente di....Su Pallosu. 
Arieccolo: è ricomparso oggi 17 ottobre 2012, in sostituzione del limite dei 30 messo appena 7 giorni fa.
Ci sarebbe da ridere se non ci fossero in ballo la sicurezza di persone e animali (sterilizzati, vaccinati e curati ogni giorno).Come più volte denunciato anche attraverso petizioni popolari ogni giorno la strada di Su Pallosu è teatro di vere e proprie esibizioni di pirati della strada che si "divertono" a sfrecciare a oltre 100 Km/orari.Sfiorati più volte incidenti a bambini, turisti, ciclisti, cavalli dei maneggi vicini e falciati 5 gatti (due dei quali sterilizzati e vaccinati con fondi dei volontari) in 3 anni con omissione di soccorso.Una situazione di gravissimo pericolo per l'incolumità fisica segnalata da tempo a tutte le autorità senza che questa abbiano mai fatto nulla.E allora in questo quadro d'insicurezza s'inserisce il comico smonta e rimonta, smonta e rimonta: due volte in sette giorni.Ma che cosa è successo ? Secondo l'Assessore Provinciale ai Lavori Pubblici Gianni Pia, il vecchio e primo limite della provincia fissato a 50 sarebbe stato abbassato una settimana fa dagli operai comunali di San Vero Milis, arbitrariamente e per errore.Dunque secondo l'Assessore Provinciale- accompagnato questa mattina a Su Pallosu dal capocantoniere della Provincia, Giuseppe Caria, che per puro caso è anche il vicensindaco proprio di San Vero Milis- è stato necessario rismontare oggi il fresco limite dei 30 e rimettere quello dei 50.
A Su Pallosu si continua a "giocare" sulla sicurezza di bambini, turisti, residenti e i 56 gatti della colonia felina.Il cartello che vedete nella foto prescriveva il limite dei 30 Km/orari di velocità: messo appena sette giorni fa è stato sostituito oggi con quello dei 50 orari.

Una spiegazione- fornitaci direttamente da Pia, venuto appositamente a Su Pallosu- che lascia allibiti.Davvero gli operai comunali senza avere le necessarie autorizzazioni intervengono su una strada provinciale ? Un cambio che ha interessato tutta la strada, non solo Su Pallosu, a partire da Putzu Idu. E davvero la Provincia ha meno sensibilità sulla sicurezza degli operai comunali ( o di chi aveva dato loro disposizione) ? Ed è possibile che il vicesindaco di Flavia Adelia Murru, che è pure attento caposquadra dei cantonieri dell'Amministrazione Provinciale non sapesse nulla  dell'apposizione del limite dei 30 orari apposto proprio dai dipendenti comunali di San Vero Milis ? Che sta succedendo al comune di San Vero Milis tra amministratori e operai dipendenti comunali ?
 L'unica certezza che abbiamo riguarda il fatto che la sicurezza a Su Pallosu continua ad essere una chimera e pure che comune e Provincia giocano con questa. Per quel che ci riguarda la nostra Associazione Culturale Amici di Su Pallosu chiede l'applicazione integrale della delibera n.26 del 23 giugno 2011 approvata dal Consiglio Provinciale di Oristano.Rallentatori, segnaletica turistica e di pericolo, con segnale di triangolo con il disegno del gatto.La sicurezza è un dovere per tutti gli amministratori, a meno che questi non vogliano che ci possa scappare il morto sulla strada...
Anche in questo caso non escludiamo di rivolgerci a tutti gli organi competenti in materia affinché la strada di Su Pallosu possa con urgenza essere messa in sicurezza.
La vergogna del limite modificato due volte in otto giorno sul quotidiano La Nuova Sardegna del 18 ottobre 2012.