sabato 20 ottobre 2012

Mobilitazione crescente in difesa dei gatti di Su Pallosu
IN QUATTROMILA CONTRO LA DEPORTAZIONE DEI GATTI
isolata l'amministrazione comunale di San Vero

La straordinaria mobilitazione per salvare la colonia dalla folle proposta di deportazione.Su cause.com raccolta con la petizione in lingua italiana oltre 4.000 (quattro mila) firme.
La mobilitazione straordinaria per salvare la Colonia felina di Su Pallosu sta raggiungendo risultati straordinari.Complessivamente le tre petizioni attivate on line (in lingua italiana,  inglese , francese    hanno superato la bellezza di 6.000 (sei mila firme).Ricordiamo il link dove si può lasciare la propria firma contro la deportazione dei gatti mariniPetizione in italiano .Ed è proprio questo il sito che ha raccolto il maggior numero di sottoscrizioni: ben oltre 4.400.Chiunque può sottoscrivere ancora la petizione.Dopo la scoperta casuale dell'attività sottoranea in corso da parte dell'amministrazione comunale di San Vero la voce degli amici dei gatti di Su Pallosu si fa sentire nello stesso paese e in tutta Italia.
Ma ricordiamo i principali atti di questa vera e propria guerra segreta intrapresa dal sindaco di San Vero Milis e della sua giunta contro i gatti della colonia felina di Su Pallosu. Si tratta di lettere e comunicazioni che non sono mai state inviate alla nostra Associazione che pure era stata direttamente incontrata dal sindaco e dalla sua giunta nel settembre del 2010.Mai alcun provvedimento o lamentela è stata mai notificata.
2011:
-in data 27 gennaio 2011 il sindaco ha inoltrato richiesta, riservata e con carattere di urgenza, di accertamenti ai Vigili Urbani in merito a "eventuali questioni igienico-sanitario e di regolarità della gestione in località Su Pallosu (nota come colonia felina)" e da svolgersi entro il 2 agosto 2011. I Vigili non esaudirono tale richiesta poiché priva di motivazione e pertanto vennero sanzionati con procedimento disciplinare;

2012
-il 18 gennaio il Sindaco di San Vero Milis chiede formalmente di sospendere l’installazione della segnaletica già approvata dal Consiglio Provinciale “in quanto potrebbero insistere problemi igienico-sanitari";
-il 26 luglio il sindaco comunica alla Provincia che per Su Pallosu “sono in corso accertamenti per appurare eventualmente problematiche igienico-sanitarie” e scrive anche che “Sembra, comunque, rilevante il fatto che questa Amministrazione si stia dotando di spazi appositi per ospitare animali anche in prossimità delle borgate marine, per cui, con buona probabilità, anche i gatti presenti nella borgata marina di Su Pallosu, se non di proprietà, potranno con le dovute precauzioni trovare ospitalità dell’area già individuata nell’adottando piano urbanistico dei litorali”..
 E i visitatori intanto continuano ad arrivare a Su Pallosu e ad esprimere la loro solidarietà all'Associazione Culturale Amici di Su Pallosu e la loro incredulità per l'azione politica dell'amministrazione comunale in carica.
 Nella foto Emanuela Guerra di Milano in visita alla Colonia di Su Pallosu.
E domenica 21 ottobre gradita visita di solidarietà e sostegno a Su Pallosu della Scuola Nordic Fitness di Cagliari.Eccoli nella foto ricordo all'ingresso della Colonia Felina.Tutti uniti contro la deportazione dei gatti !
 Grazie alla Scuola Nordic Fitness Cagliari ieri in visita a Su Pallosu !
  

Nessun commento:

Posta un commento