giovedì 22 novembre 2012

E' in edicola in tutta Italia, da non perdere
SU FOCUS WILD UNA PAGINA INTERA
PER I GATTI DI SU PALLOSU
la colonia felina su una prestigiosa rivista nazionale
ecco anche il servizio andato in onda su Canale 5



Su Focus Wild, rivista nazionale, Mondadori, 100.000 copie di tiratura c'è questo mese un Articolo di una pagina intera dedicato alla colonia felina di Su Pallosu, dove i gatti scendono in spiaggia, pag. 25 n. 17, Dicembre 2012.
Da non perdere.Compratelo subito nella vostra edicola di fiducia.Tre splendide foto accompagnano il servizio.Una nuova promozione turistica per l'intera Sardegna e per Su Pallosu. 


Da Canale 5, servizio speciale sull'osceno tentativo di trasferire la colonia felina di Su Pallosu.Il servizio è andato in onda il 7 ottobre 2012, nel Tg tutto dedicato agli animali, L'Arca di Noè.Nel corso del servizio in collegamento da Su Pallosu il Presidente dell'Associazione Culturale Amici di Su Pallosu, Andrea Atzori.

domenica 18 novembre 2012

Firma anche il sindaco di Riola Ivo Zoncu
COLONIA FELINA SU PALLOSU NEI TOP TEN D'ITALIA
festa e canti durante la raccolta firma per il Censimento del FAI
sui "Luoghi del Cuore"


Nel video sopra la raccolta firme, la festa e i canti per Su Pallosu Luogo del Cuore a Riola.

  17 novembre 2012: Rassegna Gastronomica "Sapori Antichi" a Riola organizzata dalla Proloco del paese.
 Diverse centinaia le firme raccolte per Su Pallosu Luogo del Cuore durante la manifestazione grazie alla presenza dell'Associazione Culturale Amici di Su Pallosu-gestore della colonia felina  e grande festa anche con canti.Tra le firme raccolte  anche quella del sindaco del paese Ivo Zoncu.
Il Sindaco di Riola Ivo Zoncu firma sui moduli del FAI per Su Pallosu Luogo del Cuore.

Su Pallosu-lo ricordiamo- è storicamente da sempre la spiaggia dei riolesi (pur appartenendo amministrativamente al territorio che fa capo al comune di San Vero Milis).Anche durante l'esistenza del villaggio di capanne gli abitanti di riola erano tra i più numerosi di tutte le altre comunità locali.
Potete vedere in tempo reale la classifica del Luoghi del Cuore -iniziativa nazionale del FAI, cliccando a questo link.
Al momento on line la nostra candidatura ha raccolto più di 700 voti un risultato straordinario che ci ha fatto balzare al nono posto assoluto nazionale su quasi 10.000 (diecimila candidature nazionali), primo della categoria Aree Marine e primo della Regione Sardegna.Ai voti on line andranno poi sommati quelli cartacei.Si può firmare sino al 30 novembre sia on line  cliccando su questo link o sui moduli cartacei contattando per email la nostra Associazione amicisupallosu@libero.it

Il tavolino espositivo dell'Associazione Culturale Amici di Su Pallosu durante la serata della Rassegna Gastronomica Sapori Antichi organizzata dalla Pro Loco di Riola. Nella foto la gattara di Su Pallosu segretaria dell'Associazione Irina Albu.
Il manifesto ufficiale utilizzato per la raccolta firme di Riola.
Sul sito nazionale del FAI è possibile leggere un articolo dedicato a Su Pallosu a questo link. eccolo:Su Pallosu Luogo del Cuore della Sardegna

mercoledì 7 novembre 2012

"No allo spostamento arbitrario della colonia"
ANCHE L'OIPA CON I GATTI DI SU PALLOSU
intervento dell'Organizzazione Internazionale Protezione Animali
affiliata al dipartimento della pubblica informazione dell'ONU

Il logo dell'OIPA, Organizzazione Internazionale Protezione Animali intervenuta duramente sul caso della Colonia Felina Su Pallosu contro l'amministrazione comunale di San Vero Milis.
Anche l'OIPA si schiera in difesa della Colonia Felina di Su Pallosu.
L' OIPA è l' Organizzazione Internazionale Protezione Animali, una Ong affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione dell’ONU, Associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente (DM del 1/8/2007 pubblicato sulla G.U. n. 196 del 24/8/2007). 
Il suo sito Internet  Sito internet OIPA dedica enorme spazio al caso Su Pallosu.
Dal sito Internet dell'OIPA.
Lungo il rapporto, corredato anche da numerose foto presente nel sito qui on line dell'OIPA sul pericolo che stanno correndo i  gatti marini.Lo riportiamo qui integralmente.
I GATTI DI “SU PALLOSU” SONO IN PERICOLO:
 UNA DELLE COLONIE FELINE PIÙ CELEBRI AL MONDO È MINACCIATA

Gatti che passeggiano serenamente sulla spiaggia, giocando con le onde del mare o saltando fra gli scogli tra un tramonto e l’altro: scene che per molti di noi hanno dell’incredibile vista l’avversione che per natura i felini nutrono per l’acqua. 

Eppure, questo curioso e insolito spettacolo rientra nella normale quotidianità per gli abitanti di Su Pallosu, il più piccolo borgo marinaio d’Italia, in provincia di Oristano, divenuto famoso in tutto il mondo proprio per la colonia felina che, unica nel suo genere, vi abita da più di cento anni. 

I 58 gatti che la popolano hanno non solo la fortuna di godere delle splendide acque cristalline che circondano un sito di interesse archeologico, ma possono anche farsi vanto di una lunga tradizione: la colonia di Su Pallosu, infatti, è una delle più longeve d’Italia, la sua esistenza è documentata fin dal 1947, quando Vincenzo Meli ed altri pescatori si presero cura dei gatti presenti nel piccolo villaggio già a partire dal 1920, anno in cui nacque la tonnara di Su Pallosu. 
Quando non sono in spiaggia, i gatti vagano liberamente in una vasta area che comprende zone collinari, umide e rocciose, nonché giardini, strade asfaltate e case private. 
http://gattisupallosu.blogspot.it/ 
Vista la sua peculiarità la colonia felina di Su Pallosu è divenuta famosa a livello internazionale e milioni di visitatori accorrono curiosi da tutto il mondo per immortalare i gatti “marini”, diventati oramai una delle attrazioni turistiche principali del piccolo borgo. Balzati agli onori della cronaca grazie a numerosi articoli di stampa e servizi televisivi (TG3, TG5, Geo&Geo, Discovery Channel - Animal Planet), i felini di Su Pallosu  vantano più di 7.000 amici nella loro pagina facebook. http://www.facebook.com/#!/amicisupallosu?fref=ts 

Gestita dall’associazione di volontariato “Amici di Su Pallosu”, la celebre colonia è accudita e nutrita dal 2007 da Andrea Atzori, Irina Albu e da alcuni volontari che, in collaborazione con la Clinica Veterinaria Duemari di Oristano, hanno provveduto alle spese di sterilizzazione di 38 gatte autoctone (e di buona parte delle gatte abbandonate illegalmente nei pressi della colonia), senza alcun supporto pubblico. 
Il Comune e l’Asl, infatti, cui per legge spettano tutti i costi di sterilizzazione delle colonie feline segnalate, non hanno mai fornito alcun finanziamento. Più volte interpellati e richiamati agli obblighi di legge dai responsabili della colonia, il sindaco e l’ASL di San Vero Milis, comune cui fa capo la frazione di Su Pallosu, non hanno mai riconosciuto e censito la colonia, né hanno provveduto alla sterilizzazione dei felini, così come prevede la Legge nazionale sul randagismo 281/91 e la Legge regionale della Sardegna n. 21/94. 
E’ rimasta inapplicata anche la delibera della Provincia approvata il 23 giugno 2011, con la quale venivano accolte le richieste avanzate da Andrea Atzori e da altri residenti del borgo al fine di garantire la sicurezza sulla strada provinciale che da Oristano porta a Su Pallosu. La delibera prevedeva la collocazione di apposti dissuasori di velocità e di cartellonistica indicante la presenza della colonia; a causa di questa inosservanza, tre esemplari della colonia sono deceduti investiti da auto che correvano ad alta velocità. 
E, come se non bastasse, la delibera è stata sospesa per una motivazione che appare ancora poco chiara: l’amministrazione comunale di San Vero Milis ha dichiarato di voler trasferire alcuni esemplari della colonia in altre aree attrezzate presenti in diverse borgate marine, adducendo come scusa dei “lamentati problemi di natura igienico-sanitaria” che “potrebbero determinare un pregiudizio rispetto all’attività balneare e turistica della zona interessata dalla colonia felina”, problemi che, tuttavia, non sono stati ancora verificati e, quindi, sono ancora da dimostrare. 

Invitiamo tutti voi a scrivere una lettera di protesta alle Autorità competenti affinché la colonia felina di Su Pallosu venga tutelata e salvaguardata così come prevede la legge.

Seconda pagina on line dell'OIPA con la lettera di protesta da inviare alle autorità per salvare la colonia felina di Su Pallosu.
L'autorevole OIPA ha predisposto anche un testo    un appello che trovate cliccando qui da inviare alle autorità competenti per salvare la colonia felina sita nel comune di San Vero Milis in Sardegna.
Gentili Signori,
 con la presente chiediamo che la colonia felina di Su Pallosu, mai riconosciuta e censita dal Comune e dall’ASL e ora minacciata da uno spostamento arbitrario, sia tutelata e salvaguardata così come prevede la legge. Ricordiamo che colonie feline, censite e non, sono protette dalla legge regionale n. 21/94 che, all’art. 14, dedicato alla protezione dei gatti in libertà, prevede: “La Regione promuove la tutela dei gatti che vivono in stato di libertà. E’ vietato a chiunque maltrattarli e spostarli dal loro habitat. I gatti che vivono in libertà devono essere sterilizzati dall’Unità sanitaria locale di competenza e rimmessi nel loro gruppo.” Visto il momento di grave crisi economica che interessa l’Italia intera, riteniamo che il Comune di San Vero Milis, lungi dal vedere la presenza dei felini come una minaccia di natura “igienico sanitaria”, dovrebbe considerare la colonia di Su Pallosu un’importante risorsa turistica e culturale, così come dimostrano i numerosissimi visitatori che, incuriositi da quella che è divenuta la principale attrazione turistica del paese, contribuiscono a sostenere una forma di turismo sostenibile, che va ad incrementare anche i proventi del Comune.

L'OIPA è la seconda autorevole organizzazione internazionale che interviene sulla proposta di deportazione dei gatti di Su Pallosu (vedi articolo qua sotto). Nei mesi scorsi infatti era intervenuto chiaramente anche il WWF.
Il WWF Italia-lo ricordiamo- è la maggiore associazione ambientalista italiana, e fa parte del WWF (World Wild Found for Nature), la più grande organizzazione mondiale dedicata alla conservazione della natura.
Articolo dal quotidiano L'Unione Sarda del 22 settembre 2012.
Il WWF era intervenuto sia a livello regionale che locale.
Dalla pagina Facebook del WWF di Oristano, foto da Su Pallosu e la scritta "Dalla parte dei gatti di Su Pallosu".







domenica 4 novembre 2012

Folta partecipazione alla Festa degli Animali
DALLA COLONIA FELINA PARTE UN FORTE MESSAGGIO DI LIBERTA'
video e immagini della liberazione di due Caretta caretta a Su Pallosu



Un forte messaggio di libertà è partito sabato da Su Pallosu. La festa per la liberazione di due Caretta caretta, tartarughe di mare, ritrovate a Pula e Villasimius ferite e poi curate dalla Clinica Veterinaria Duemari di Oristano insieme al CRes, Centro Recupero del Sinis, è stata una grande emozione per tutti i numerosi partecipanti.(Qui sopra potete vedere il video realizzato dalla nostra Associazione).La Colonia felina di Su Pallosu è stata pacificamente invasa dai tanti amanti degli animali, giovani e meno giovani, che hanno voluto assistere con i loro occhi al ritorno al mare per i due animali.L'iniziativa è stata anche mandata in onda in diretta sul web da Illa Tv.
 Ingresso della Colonia Felina di Su Pallosu durante l'arrivo delle due caretta caretta, mentre stanno per essere scaricate dal mezzo dell'Area Marina Protetta del Sinis-Mal di Ventre.
Durante la manifestazione sono state raccolte numerosissime Firme per la partecipazione della Spiaggia e Colonia Felina Su Pallosu al Censimento del FAI, Fondo Ambiente Italia, sui Luoghi del Cuore 2012.Tra coloro che hanno apposto la loro firma anche il Direttore dell'Area Marina Protetta Sinis Mal Di Ventre, Lorenzo Mascia.
L'arrivo di una delle Caretta Caretta alla Colonia Felina di Su Pallosu.

La spiaggia dei Gatti di Su Pallosu poco prima della liberazione delle tartarughe di mare.

 Uno dei due banchetti allestiti presso la Colonia Felina, durante l'iniziativa per la raccolta di firme per Censimento del FAI "Luoghi del Cuore" .
Tartarughe e gatti: un messaggio di libertà e diritti animali partito dalla Colonia Felina di Su Pallosu.



 Animali uniti in difesa del loro diritto a permanere nel loro habitat naturale.
Il censimento del FAI "Luoghi del Cuore" è aperto alla partecipazione anche dei minorenni e ieri anche tanti bambini hanno firmato per Su Pallosu luogo del cuore.

venerdì 2 novembre 2012

Ultim'ora
DOMANI A SU PALLOSU LIBERATE DUE TARTARUGHE CARETTA
appuntamento della festa ore 11
evento in diretta su ILLA TV


 Saranno liberati due esemplari di Tartaruga, Caretta Caretta, Maschio e Femmina, presso la Colonia Felina Di Su Pallosu, dove i gatti scendono in spiaggia.Sarà una festa di libertà e degli Animali che hanno diritto di rimanere sempre nel loro habitat naturale. Appuntamento domani sabato 3 novembre alle 11 quando saranno liberati due esemplari di Tartaruga, Caretta Caretta, Maschio, presso la Colonia Felina Di Su Pallosu (Sardegna-comune di San Vero Milis), dove i gatti scendono in spiaggia.
 L’evento, già programmato era stato rinviato causa maltempo.
 Sarà una festa di libertà e degli Animali che hanno diritto di rimanere sempre nel loro habitat naturale. 
Le tartarughe sono state battezzate dalla Clinica Veterinaria Duemari di Oristano Fortunello e Eleonora, una coppietta...
 L'evento è organizzato da: 
Associazione Culturale Amici Di Su Pallosu, Clinica Veterinaria Duemari di Oristano. In collaborazione con: CRES, Corpo Forestale Sardegna.
 La liberazione della tartaruga sarà trasmessa in diretta web sul portale di ILLA TV 

 Tutti gli amici degli animali, sono invitati a partecipare all'evento.

Sarà una grande festa che coinvolgerà anche i 58 gatti della 
Colonia Felina di Su Pallosu (minacciati di trasferimento dalla locale amministrazione; puoi firmare qui la petizione per salvare la Colonia http://www.causes.com/actions/1690487).L'evento è organizzato da: Associazione Culturale Amici Di Su Pallosu, Clinica Veterinaria Duemari di Oristano.In collaborazione con: CRES Centro di Recupero del Sinis delle tartarughe marine e dei cetacei, Corpo Forestale Sardegna.
Nel corso dell'iniziativa sarà possibile firmare per la candidatura di Su Pallosu nel Censimento del FAI Luoghi del Cuore 2012.