domenica 9 giugno 2013

Arriva per Su Pallosu un "contentino" insufficiente e ridicolo
SICUREZZA VO' CERCANDO....
aspettiamo da 3 anni, dissuasori, nuovo limite di velocità, cartellonistica...

Prima Pagina L'Unione Sarda 2 giugno 2013, edizione Oristano
L'Unione Sarda 2 giugno 2013
Sapevate tutti che a Su Pallosu ci sono le mucche, no?!  :)
 Sono comparsi a Su Pallosu ieri due nuovi cartelli stradali che vedete nelle foto.
Questa installazione (arrivata a qualche giorno dalle nostre ripetute richieste di messa in sicurezza della strada) appare ridicola e irrispettosa dello stesso Consiglio Provinciale che due anni fa aveva approvato la Delibera Consiglio Provinciale di Oristano numero 26 del 23 giugno 2011 che impegnava la giunta a realizzare una serie di impegni rimasti ancora lettera morta.
Non vogliamo “contentini”, ma almeno il rispetto completo di quanto approvato dal consiglio provinciale in quella delibera (che rialleghiamo), pertanto rinnoviamo pertanto le nostre richieste di:

- installazione dissuasori di velocità (analogamente a quanto già previsto per altre località della Marina dalla Delibera n.71 del 2 agosto 2012 del Consiglio Comunale di San Vero Milis );
-installazione di apposita segnaletica indicatoria, turistica e di pericolo anche attraverso l’apposizione di tre cartelli triangolari con disegno del gatto, così come realizzato da numerose amministrazioni locali e analogamente a quanto viene fatto in presenza di mucche e altri animali;
-apposizione del limite di velocità di 20 Km/h per il tratto di strada compreso tra l’Hotel Su Pallosu e Punta Tonnara (l’attuale cartello esistente, indicante il limite del 50, insufficiente e pleonastico, obbligatorio già dal codice della strada);
-realizzazione di triplice attraversamento Pedonale, attraverso le strisce bianche, nella via Ziu Triagus di Su Pallosu;
-installazione di un rilevatore di velocità (come recentemente installato all'ingresso del confinante comune di Riola).
Nella sarabanda dei cartelli ridicoli riproniamo in allegato anche quello dell'anno scorso: il balletto del limite diminuito per una settimana e poi inspiegabilmento rialzato.Il 5 aprile scorso, anno 2012, la Provincia aveva installato per la prima volta un limite di velocità, era quello dei 50 orari. Sette Giorni fa il 10 ottobre limite è stato abbassato a 30 Km orari, ma questa mattina, 17 ottobre, nuova colpo di scena. E' ricomparso il vecchio limite dei 50 orari.50-30-50.
Su Pallosu 1 giugno 2013
Andrea Atzori
Presidente Associazione Culturale Amici di Su Pallosu
 Putzu Idu.Stesso comune, San Vero Milis, (2 km dalla colonia felina di Su Pallosu) ma qui esistono limiti di velocita' ben piu' bassi dei 50 di Su Pallosu. Ovvero quando si vuole si puo' tutelare la sicurezza
 Putzu Idu.Stesso comune, San Vero Milis, appena due chilometri da Su Pallosu, ma qui esistono limiti di velocita' ben piu' bassi dei 50 del centro abitato dove si trova la colonia felina dei gatti marini.Ovvero quando si vuole si puo' tutelare la sicurezza
 
A Torino per salvare i gatti della Colonia di via Zino Zini il cartello giustamente l'hanno messo.Ma i nostri amministratori non sono evidentemente allo stesso livello di conoscenza, di rispetto della legge e di sensibilità.Ricordiamo che l'amministrazione comunale di San Vero Milis (con una singolare delibera di consiglio comunale) ha addirittura bocciato il riconoscimento della Colonia Felina di Su Pallosu.Nonostante sia stato informato da ben tre anni dell'esistenza di questo cartelo a norma di codice stradale e nonostante la delibera unanime del Consiglio Provinciale l'Assessore Provinciale ai Lavori Pubblici Pia non ha realizzato quanto richiesto dall'Assemblea.


 Le istituzioni giocano con la sicurezza delle persone.E prima di arrivare alle "famosissime mucche di Su Pallosu" il 5 aprile scorso, anno 2012, la Provincia aveva installato per la prima volta un limite di velocità, era quello dei 50 orari. Il 10 ottobre 2012   limite è stato abbassato a 30 Km orari, ma questa mattina, 17 ottobre, nuova colpo di scena. E' ricomparso il vecchio limite dei 50 orari.Da ridere se non ci fosse in ballo la sicurezza umana.

Nessun commento:

Posta un commento