mercoledì 21 maggio 2014

Censimento FAI Luoghi del Cuore/Il nostro progetto
DAI GATTI MARINI IL RILANCIO TURISTICO DELL'ORISTANESE
Casa del Territorio, Museo della Pesca, ricostruzione delle capanne e tutela del sito archeologico nel futuro di Su Pallosu


Perché votare Spiaggia e Colonia Felina di Su Pallosu al Censimento FAI “LUOGHI DEL CUORE 2014”?
Per la realizzazione di un concreto progetto di Turismo sostenibile.

Casa del Territorio, Storia della Pesca, Ricostruzione Capanne in falasco, itinerari/Sentieri naturalistici-archeologici e info-point Colonia Felina


Questo censimento offre la possibilità di ottenere un intervento diretto del FAI, che include la possibile erogazione di contributi per sostenere le iniziative promosse dai portatori di interesse (ovvero gli Enti, le Associazioni, i Comitati e tutti quei soggetti attivi in favore del luogo) in relazione ai luoghi più segnalati. 


Le straordinarie capanne in falasco di Su Pallosu, il nostro progetto "Luogo del Cuore 2014" ne propone la ricostruzione a fini culturali, museali turistici di 3/4 esemplari.
In particolare come riportato all’interno del regolamento del Censimento, “Il FAI si impegna a intervenire su uno o più beni tra quelli che riceveranno il maggior numero di segnalazioni, attivandosi per sostenere le azioni di recupero, tutela e valorizzazione promosse sul territorio. Il FAI si avvarrà a tal fine dei propri canali istituzionali, competenze tecniche e rete territoriale. 

Per casi specifici, individuati tra I Luoghi del Cuore che risponderanno a specifici criteri individuati dalla Fondazione stessa saranno messi a disposizione eventuali contributi economici”.
Proponiamo la realizzazione di un complessivo progetto concreto di Turismo Sostenibile basato sulla tutela e valorizzazione dell'intera area di Su Pallosu di grande valenza naturale, storica e archeologica.
Il rarissimo"Testa di Micio" presente in Italia unicamente nell'area della Colonia Felina di Su Pallosu
Crediamo si debba partire dalla valorizzazione dell'incredibile sito archeologico nuragico che insiste proprio sulla spiaggia dei gatti marini di Su Pallosu e dalla tutela di una pianta rarissima che cresce in Italia proprio solo in quest'area denominata forse non a caso "Testa di Micio", Helianthemum caput-felis Boiss. - Eliantemo, presente nelle liste rosse IUCN 2005 con lo stato di RR con proposta di inserimento come particolarmente vulnerabile a causa della pressione antropica.
La fusione degli elementi naturali esistenti: fenicotteri, cavalieri d'Italia e i gatti marini dall'altra s'intreccia con la storia dell'uomo, dall'epoca nuragica, alla pesca, sino alle torri costiere.
Sentieri naturalistici, cartellonistica indicatoria ed esplicativa sono necessari in loco per dare protezione, conoscenza e risalto al valore del sito sardo della Spiaggia e Colonia Felina di Su Pallosu.
Attraverso il recupero del patrimonio edilizio esistente a Su Pallosu (privato) e a Sa Mesa Longa (pubblico, campeggio abbandonato di Sa Mesa Longa) proponiamo la realizzazione della “CASA DEL TERRITORIO” - polo d’interesse culturale nel quale esporre le bellezze del territorio; un importante strumento per la raccolta, la conservazione e la valorizzazione turistica del patrimonio ambientale, storico e culturale della marina di San Vero.
La CASA DEL TERRITORIO, ovvero, una struttura in grado di dare concrete e quotidiane possibilità di conoscenza del territorio e della sua storia.
All’interno dei locali dovranno essere esposte e rappresentate – anche attraverso l’utilizzo di strumenti multimediali (audiovisivi, informatici, ecc.) – l’ambiente e la fauna delle diverse aree (Capo Mannu, zone umide, ecc.); le torri costiere; la storia della tonnara di Su Pallosu e della Storia pesca nella marina (Tonnara, Corallo, Aragoste); la storia del villaggio di Capanne di Su Pallosu; la storia e lo sviluppo dei centri di Putzu Idu, Mandriola, Sa Rocca Tunda e S’arena Scoada.
Le storiche capanne in falasco di Su Pallosu riproposte nel Progetto per Su Pallosu "Luogo del Cuore 2014"
Punto forte del progetto è la realizzazione nell’area del campeggio (oggi completamente abbandonato e in balia dei vandali ) di un certo numero di capanne di falasco (almeno 3 o 4), che inserite perfettamente nel territorio, riprodurrebbero un paesaggio tipico del passato, ricco di tradizioni e di storia. All’interno di alcune “BARRACCAS” potranno essere inseriti gli strumenti di lavoro della pesca, in altre potranno essere ricostruiti perfettamente gli ambienti e gli arredi tipici delle capanne utilizzate dai pescatori e dai villeggianti fin dai primi decenni del secolo scorso.
Il complesso della CASA DEL TERRITORIO, inoltre, potrà ospitare un Ufficio Informazioni Turistiche e un info-point della colonia felina di Su Pallosu.
Il centro dovrà essere il punto di partenza ideale per un ampio e vario sistema di percorsi storici e naturalistici, alla scoperta di un territorio straordinariamente vario e ricco di tesori.


VOTA E FAI VOTARE SU PALLOSU 
-PER ricostruire le capanne in falasco con funzione culturale ;
-PER realizzare il Museo storico della Pesca;
-PER tutelare il sito archeologico nuragico sulla spiaggia dei gatti;
-PER proteggere dall'estinzione il rarissimo "Testa di Micio" (Eliantemo);
-PER valorizzare i gatti marini.

Si vota qui e così.... http://iluoghidelcuore.it/luoghi/oristano/san-vero-milis/spiaggia-e-colonia-felina-su-pallosu/21118 Dopo avere cliccato sul pollice verde in alto nella pagina, registrate il vostro account e poi attende in casella la risposta sulla quale dovrete riconfermare il voto.Grazie.
Associazione Culturale Amici di Su Pallosu


Nessun commento:

Posta un commento